Subscribe:
    Subscribe Twitter Facebook

    Saturday, May 21, 2011

    Pixmac.it: banca foto e immagini royalty free



    Lavorando su diversi siti per ottimizzarli spesso ho bisogno di immagini da scaricare gratis o se non riesco a trovarle senza pagare, devo acquistarle da un’agenzia di microstock. Le ho provate quasi tutte le migliori come istockphoto, fotolia e shutterstock, ma l’unica banca d’immagini su cui risparmio e trovo facilmente una foto da scaricare adatta al mio sito è Pixmac.

    Su Pixmac.it è possibile anche per fotografi professionisti o anche aspiranti tali capaci di realizzare fotografie microstock che rispettino determinati parametri tecnici, vendere le fotografie a riviste, webmaster,agenzie di webmarketing, grafici e così via.
    Un bravo fotografo microstock riesce anche a guadagnare dai propri scatti ed è anche un tipo di fotografia che non mi dispiace.

    Chiunque può infatti vendere foto su Pixmac se armato di Reflex e Photoshop. Io ho una Canon 50 D e tre obiettivi di cu un 50 mm che adoro.


    Gli scatti vanno sempre fatti in RAW e poi ci vuole un po’ di lavoro in postproduzione per migliorare le ombre, le luci, e poi è sempre bene fare zoom al 100% per essere sicuri che non ci siano imperfezioni perché altrimenti Pixmac o tutte le agenzie di microstock non accettano l’immagine per inserirla nella loro raccolta foto, ovvio dato che queste immagini sono realizzate per usi commerciali. Per farvi un'idea date un'occhiata alle immagini di fiori, foto artistiche, e immagini per il computer.


    Su Pixmac ci sono 11 milioni di foto da scaricare royalty free, come la popolazione del Belgio, ho letto sul loro blog ;-). Il loro CEO Vita Valka sembra un tipo davvero in gamba e si meritano di diventare la prima agenzia di microstock al mondo per i servizi di qualità offerti a chi cerca foto e ai contributori. Per vendere su Pixmac bisogna conoscere le basi dell’ottimizzazione: scegliere parole chiave giuste, scrivere una descrizione accattivante, etc. Pixmac ha anche una sezione foto gratis che i fotografi possono utilizzare come un’opportunità per farsi conoscere in modo da spingere ad acquistare le proprie fotografie con piccoli escamotage come offrire solo un formato ridotto per le foto gratis e le foto ad alta risoluzione a pagamento.

    3 commenti:

    Girovagate said...

    grazie per l'informazione!
    Anch'io cerco spesso foto royalty free e il 99% delle volte finisco su Flickr...
    ci guarderò sicuramente da adesso in poi :-)

    Fare-il-SEO said...

    Non c'è di che ;-)Spero ti troverai bene come me...

    watch family guy said...

    nice post.keep posting good things.watch family guy

    Real Time Web Analytics